Back to Top

Cinemanchìo

Accessibile

APP e adattamento di ambiente consentono a migliaia di persone con disabilità sensoriali e cognitive di partecipare all'esperienza culturale condividendola con la comunità. Audiodescrizione, sottotitolazione e Friendly Autism Screening sono pratiche che permettono la fruizione del prodotto culturale rendendolo fonte di conoscenza e integrazione, valori che stabiliscono il grado di civiltà di una nazione. L’accesso alla cultura è il diritto per eccellenza per la qualificazione sociale .

Inclusivo

Il miglioramento della qualità della vita delle persone con disabilità è il risultato di un processo complessivo che molto spesso non annovera tra le sue priorità l’accesso ai luoghi della fruizione culturale in tutte le sue forme. La partecipazione attiva e consapevole agli appuntamenti culturali costituisce invece un momento basilare per l’inclusione sociale e per promuovere i percorsi di integrazione che hanno come fondamento la condivisione della sana socialità senza discriminazione alcuna.

Sistemico

Un modello valido ed efficiente si misura sulla base della continuità e della sua capacità di intervento nelle dinamiche sociali e produttive. Per arrivare a una dimensione operativa efficace e costante abbiamo elaborato un progetto in grado di mettere a sistema l’accessibilità culturale in tutto il paese in forma stabile e definita. Riferimenti culturali e sociali, progettualità determinata e ampiezza di applicazione sono gli elementi su cui si snodano i processi che Cinemanchìo può mettere in atto.

Il progetto

Il Progetto Cinemanchìo propone la resa accessibile grazie a tecnologie e sistemi di adattamento ambientale che consentano alle persone cieche, ipovedenti, sorde, ipoudenti e persone nello spettro autistico la visione dei film nelle sale cinematografiche. Le esperienze e l’impegno di associazioni che operano nel settore dell’accessibilità, della promozione sociale, della produzione e della distribuzione cinematografica hanno permesso l’elaborazione di un progetto nazionale che metta a sistema un modello inclusivo su tutto il territorio nazionale. Un’iniziativa di enorme portata che consentirà all'Italia di raggiungere uno standard di assoluto valore nel campo dell’integrazione culturale e sociale.

Notizie recenti

Documento presentato ad ANICA

Alle Federazioni e Associazioni: FISH, FAND, UICI, ENS, ANFFAS, ANGSA, FIADDA, ISSR, PIO ISTITUTO SORDI, APRI, APIC, ADV Trasmettiamo il documento che presenteremo all’ANICA (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive Multimediali) e alle altre sigle degli esercenti cinema. Si tratta di un elaborato che tiene conto delle indicazioni pervenute dalle associazioni che hanno condiviso il Progetto Cinemanchìo e verrà posto a […]

Read More Documento presentato ad ANICA

Superando.it – 31/01/2018

Sembra proprio che al Ministro l’accessibilità culturale interessi poco o nulla! di Stefano Pierpaoli* Fonte: http://www.superando.it/2018/01/31/sembra-proprio-che-al-ministro-laccessibilita-culturale-interessi-poco-o-nulla/ «Qualche settimana fa – scrive Stefano Pierpaoli – ci eravamo interrogati su quanto stesse a cuore al Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo la tematica dell’accessibilità culturale. Ebbene, possiamo ora affermare senza timore di smentita che, almeno a giudicare dai fatti […]

Read More Superando.it – 31/01/2018

Invisibili – Corriere della Sera 29/01/2018

Film accessibili, le occasioni perdute. Ma qualcosa si muove 29 GENNAIO 2018 | di Ornella Sgroi Fonte: http://invisibili.corriere.it/2018/01/29/film-accessibili-le-occasioni-perdute-ma-qualcosa-si-muove/ Il Cinema è una magia cui tutti hanno diritto. Eppure non tutti possono goderne. Soprattutto le persone con disabilità sensoriale o cognitiva, che a causa di oggettive difficoltà o vere impossibilità di fruizione dei film non possono godere di quella straordinaria atmosfera che […]

Read More Invisibili – Corriere della Sera 29/01/2018