Obiettivi

Il Progetto Cinemanchìo propone la resa accessibile grazie a tecnologie e sistemi di adattamento ambientale che consentano alle persone cieche, ipovedenti, sorde, ipoudenti e persone nello spettro autistico la visione dei film nelle sale cinematografiche. Le esperienze e l’impegno di associazioni che operano nel settore dell’accessibilità, della promozione sociale, della produzione e della distribuzione cinematografica hanno permesso l’elaborazione di un progetto nazionale che metta a sistema un modello inclusivo su tutto il territorio nazionale. Un’iniziativa di enorme portata che consentirà all'Italia di raggiungere uno standard di assoluto valore nel campo dell’integrazione culturale e sociale.

Leggi di più...

Le ultime notizie

Cinemanchìo è un percorso in costante movimento e in continuo sviluppo che procede insieme a migliaia di persone e che raggiunge i suoi obiettivi grazie alla partecipazione attiva di tutti
Vai alle notizie

Le attività di Cinemanchìo

Impegno, Coesione, Partecipazione per arrivare alla piena accessibilità culturale in tutta Italia
a Sassari
a Sarzana (SP)locandina peter pan
RIDE accessibile in tutta Italia
A Roma
A Biella
A Cremona

Percorsi

Cinemanchìo è una della più rilevanti iniziative di accessibilità culturale mai elaborate in Italia. Per realizzarla abbiamo puntato innanzitutto sulla qualità del lavoro e sul rapporto diretto con le persone. Lavoriamo partendo da un impianto intellettuale solido e innovativo che non si basa sulla retorica della diversità. Crediamo nella forza dei processi culturali in quanto unico motore per realizzare la vera integrazione e per dare vita alle esperienze di condivisione che permettono l'autentica crescita delle comunità in cui viviamo
Persone sorde
Persone cieche e ipovedenti
Persone nello spettro autistico

Contatti

Mettiti in contatto con noi per chiedere informazioni, offrire collaborazione, darci il tuo contributo di idee
Coordinamento: Stefano Pierpaoli
Roma - Ass. Cult. Consequenze Torino - Ass. Torino+CulturaAccessibile
Formazione e Organizzazione: Daniela Trunfio